Archivio Galleria degli orrori

Non potevamo chiamarla diversamente. Si tratta di manifesti e volantini utilizzati dai partiti, prevalentemente di destra, che fanno ricorso alla peggiore iconografia per alimentare l’odio razzista. Oppure di scritte fotografate sui muri delle nostre città. I gruppi bersaglio sono quelli di sempre: i rom, i  musulmani, gli ebrei, i neri o, semplicemente, i migranti.

Ci siamo chiesti se fosse giusto pubblicarli e se,  in questo modo, non contribuiamo a veicolare il razzismo. Le immagini che sono qui pubblicate sono già disponibili in rete, noi non facciamo altro che raccoglierle per testimoniare come nel nostro paese l’istigazione al razzismo è molto più diffusa di quanto  non si pensi. Forse anche perchè sono rari i casi in cui viene punita.

Ci auguriamo che queste immagini vengano utilizzate nelle scuole, nelle associazioni giovanili, nei quartieri per promuovere campagne di sensibilizzazione che documentino gli orrori del razzismo.